Non c’è scampo per Caorle: Mestre vince al PalaMare e passa il turno

Termina in GaraDue dei quarti di finale la stagione dello SME Caorle: la formazione litoranea, al PalaMare, si arrende 64 – 93 contro la corazzata del campionato, quella Ciemme Mestre che ha offerto l’ennesima grande prova di forza alla C Gold.
Coach Ostan non può contare sul pivot Skurdauskas, presente per onor di firma, e in tre giorni non tutta la truppa ha recuperato dalle fatiche di domenica scorsa: fin dall’inizio, Mestre ci mette molta intensità, specialmente dal punto di vista difensivo; lo SME ha i suoi ben problemi nell’andare a canestro (37% dal campo complessivo) e terminali come Buscaino e Bovolenta vengono tenuti a secco da Diminic e compagni.

Dall’altra parte, capitan Salvato (2/3 da due, 2/3 da tre, 3/3 ai liberi, 8 rimbalzi) e il concreto Lazzaro (11/16 dal campo in 18 minuti) tramutano in oro tutto ciò che gli passa per le mani e, dopo il +8 di fine primo quarto, il vantaggio di Mestre aumenta con il passare dei minuti: per Caorle non c’è scampo, coach Ostan vede i suoi ragazzi andare sotto di oltre venti punti quando suona la sirena dell’intervallo lungo e si torna negli spogliatoi per un pò di riposo.

Alla ripresa delle ostilità, Caorle ci prova ancora, ma è veramente dura rimontare: la buona volontà di Rizzetto (6/15 al tiro, 7/8 in lunetta, 8 rimbalzi, 5 recuperi) e la prestazione del giovane Pauletto (5/9 dal campo, 2/3 nei personali, 6 rimbalzi, 3 assist) servono relativamente ad una Caorle che non riesce a contenere l’attacco mestrino. Coach Volpato può ruotare gli uomini con efficacia, tenendo a riposo i propri principali punti di riferimento, tanto che Diminic giocherà 21 minuti e lo stesso Colamarino 21: Mestre “vola” sul +29 al 30’, un vantaggio tenuto anche nell’ultimo periodo. I dieci minuti conclusivi sono pura amministrazione per gli ospiti, che vincono 64 – 93 e, portandosi sul 2 – 0 nella serie, passano il turno.

Per Caorle si chiude così la stagione: l’obiettivo minimo dei playoff è stato raggiunto, di certo una compagine come Mestre non era facile da affrontare, ma comunque il gruppo di Ostan ha globalmente soddisfatto tifosi e dirigenza.

 

 

CAORLE – MESTRE 64 – 93

Gruppo SME Caorle: Buscaino, Marocco 10, Rizzetto 20, Infanti 8, Bovolenta, Ajdinoski, Skurdauskas ne, Pauletto 13, Rascazzo, Trevisan 4, Jerkovic, Battiston 6. All. Ostan
Ciemme Mestre: Boaro 5, Cucchi 7, Diminic 16, Colamarino 9, Salvato 13, Bonesso 4, Rampado, Segato 4, Lazzaro 24, Basso 11, Rossato, Galdiolo ne. All. Volpato

Parziali: 12-20; 27-48; 45-74
Arbitri: Meli e Alessi

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: