SME concreta, Montebelluna non ha scampo

Weekend di relativa tranquillità, per lo SME Caorle: nel sabato sera del PalaMare, la truppa di Nicola Ostan conquista una bella vittoria 71 – 59 contro Montebelluna. 

Prestazione decisamente “quadrata” per i litoranei, che fin dal principio riescono a prendere un buon margine di vantaggio: difesa compatta e attenzione alle percentuali dei principali terminali offensivi di coach Rebellato sono le caratteristiche che permettono a Caorle di andare sul +7 alla prima sirena. In attacco, Skurdauskas è un fattore (5/7 da due, 5/9 ai liberi, 15 rimbalzi, 9 falli subiti) grazie alla sua stazza ed alla capacità di calamitare falli: attorno a lui, poi, i vari Jerkovic e Masocco si trovano a meraviglia, ma è ancora una volta la difesa a fare la differenza, perchè lo SME incassa appena 30 punti in 20 minuti, andando al riposo lungo sul +14. 

Montebelluna cerca di rispondere, ma contro una Caorle così concreta non c’è davvero storia: nella ripresa, il gioco della formazione di casa è costante, sia nella propria metà campo che in quella offensiva, tanto che si arriva anche al +20. Caorle controlla bene il punteggio, Montebelluna ha l’orgoglio per provare a limare lo scarto, ma solamente nell’ultimo periodo riesce a trovare qualche spunto vincente. 

I vari Pozzobon e Crivellotto si mettono in luce, mentre Sacchet soffre moltissimo la difesa avversaria (1/6 da due, 1/7 nelle triple): la vittoria, comunque, non è mai in discussione e lo SME si mette in saccoccia un altro prezioso referto rosa. 

CAORLE – MONTEBELLUNA   71 – 59

Gruppo SME Caorle: Rizzetto 2, Infanti 7, Skurdauskas 15, Jerkovic 14, Bovolenta 9, Ajdinoski ne, Buscaino 7, Masocco 12, Pauletto, Rascazzo ne, Trevisan, Battiston 5. All. Ostan

Montebelluna: Rosada 4, Pozzobon 13, Crivellotto 15, Sacchet 10, Mattiello 5, Pizzolato ne, Zecchin, Marcon 6, Akele 2, Legnaro, Martignago 4. All. Rebellato

Parziali: 20-13; 44-30; 59-39

Arbitri: Lamon e Lavarda

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: