Lo SME Caorle vince la “battaglia” di Montebelluna

Il Gruppo SME Caorle soffre ma vince, su un campo impegnativo come quello di Montebelluna: 69 – 74 il risultato conclusivo a favore del collettivo di Ostan che, come previsto, non ha avuto di certo vita facile contro Galiazzo e compagni, determinati a far valere la propria qualità di fronte ai tifosi locali.

Si parte e sono subito i principali terminali offensivi a mettersi in luce: da una parte quattro punti di Rizzetto, dall’altra una tripla di Galiazzo, giusto per mettere le cose in chiaro. Masocco e Jerkovic, con due bombe a segno, portano avanti Caorle sul 5 – 13, ma quando Sacchet si “accende” ecco che i locali tornano a contatto e si portano per la prima volta avanti, con due liberi di Akele (17 – 16), poi è Masocco a fissare il +1 SME al decimo.
Nella seconda frazione, ancora tanto equilibrio perché nessuna delle due compagini sembra riuscire ad avere la meglio: una schiacciata di Rizzetto (7/8 da due, 3/7 dalla lunga, 1/2 ai liberi) mette il punto esclamativo sulla partita, sul 29 – 30, ma a questo punto Montebelluna origina un parziale di 10 – 0 negli ultimi due giri di lancette prima dell’intervallo lungo, grazie a Sacchet, Marcon, Galiazzo e cinque punti di Crivellotto (2/5 da due, 2/4 da tre, 5/6 ai liberi, 5 falli subiti), che portano le due formazioni negli spogliatoi sul 39 – 30.

Al rientro dagli spogliatoi, il team di Ostan è bravo a recuperare tutto il gap nel giro di tre minuti: i vari Masocco, Buscaino, Jerkovic e Bovolenta sono importanti, la squadra si passa la palla ed ha un attacco equilibrato mentre Montebelluna vede sfumare tutto il margine costruito a fine secondo periodo. Si torna in parità, con Bovolenta poi bravo a caricare i difensori avversari di falli ed a lucrare punti facili in lunetta: quattro liberi di fila del regista classe ’91 valgono il 44 – 49, ma Crivellotto e Akele tengono Montebelluna sempre a contatto, tanto che al trentesimo siamo sul 53 pari.

Sacchet (2/7 da due, 3/8 nelle triple, 4/4 in lunetta, 6 rimbalzi) apre l’ultimo quarto con la tripla del 56 – 53, ma in questo frangente è importante Infanti (4/6 da due, 3/4 ai liberi, 3 falli subiti), che fa pesare la sua esperienza: con Galiazzo “ingabbiato” in quanto a percentuali, Montebelluna si affida principalmente a Crivellotto e Sacchet, ma cinque punti di fila di Rizzetto riportano Caorle in vantaggio 65 – 66 a tre minuti dalla fine. E’ un testa a testa stile “Formula Uno”, nel quale però Jerkovic e Bovolenta sono più freddi rispetto ai diretti avversari e segnano i punti che permettono allo SME di portarsi a casa referto rosa e due punti.

 

MONTEBELLUNA – CAORLE 69 – 74

Montebelluna Basket:
Galiazzo 8, Pozzobon 11, Crivellotto 15, Sacchet 17, Martignago, Trentin ne, Pizzolato ne, Zecchin, Marcon 11, Akele 4, Gatto ne, Mattiello 3. All. Rebellato
Gruppo SME Caorle: Buscaino 8, Masocco 10, Rizzetto 24, Jerkovic 11, Bovolenta 10, Ajdinoski ne, Infanti 11, Pauletto, Trevisan, Battiston, Listwon. All. Ostan

Parziali: 18-19; 39-30; 53-53
Arbitri: Langaro e Pinna

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: