Ostan: “Occhio al mal di trasferta, mentre Bassano è avversaria temibile”

Turno sfortunato, l’ultimo, per la SME Caorle in C Gold: i ragazzi di Nicola Ostan sono caduti contro la neopromossa Riese Pio X, che ha impedito a Rubin e soci di proseguire il buon momento a livello di risultati.

A metà settimana, come di consueto, il tecnico litoraneo fa un piccolo punto della situazione: “Contro The Team, siamo caduti un pò nell’atteggiamento tenuto ad Arzignano, questa volta dal punto di vista offensivo. Per quel che riguarda la difesa, direi che più o meno ha funzionato visto che abbiamo subito solo 62 punti, ma in attacco abbiamo sbagliato conclusioni facili e ci siamo incaponiti in alcune situazioni complesse quanto potevamo trovarne di più semplici. Abbiamo combattuto, ma ci è mancato il cinismo necessario, specialmente alla fine del terzo quarto quando siamo rimasti per diversi minuti sotto di otto lunghezze: invece di sferrare il fendente che ci avrebbe permesso di ridurre il gap, abbiamo subito un “fallo e vale” che ci ha condizionato. Poi, alla fine, ci abbiamo provato fino in fondo, ma non siamo riusciti a rimontare, anche per le uscite per falli; spero e mi auguro che questo non sia “mal di trasferta” e che i match con Arzignano e Riese vengano presi come incidenti di percorso che non dovranno più capitare”.

Il prossimo incontro vedrà lo SME Caorle ospitare il Basket Bassano, domenica al PalaMare (palla a due alle ore 18.00): “Si tratta di una società che ha fatto investimenti importanti – prosegue Ostan – e sta lavorando con lungimiranza; i ragazzi non vengono mandati allo sbaraglio, ma sono seguiti ed allenati con costanza da uno staff molto competitivo. La squadra di C Gold fa parte del loro progetto di crescita, insieme al settore giovanile: Stefano Gallea è l’unico senior che hanno in squadra ed equilibra tutto quello che una squadra di ragazzini non riesce ad avere, indipendentemente dalle vittorie o dalle sconfitte. Sono comunque riusciti a conseguire delle vittorie, pure se stanno avendo ultimamente un periodo di flessione perché stanno giocando tantissimo: oltre alla C Gold ed al campionato giovanile nazionale, infatti, sono andati a fare un torneo in Polonia ed hanno una squadra impegnata in un torneo alle Canarie. Dovremo comunque stare molto attenti perché sono dotati di faccia tosta e molti di loro sono in Nazionale o hanno vinto il titolo di Campione d’Italia nelle stagioni passate”.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: